che mondo sarebbe senza i Mugugni…

Io non so in che città vivi, tu che stai leggendo, e forse questa piaga di cui sto per scrivere  non ti riguarda neanche, ma devi sapere che qui in Liguria, è tutto un fiorire di pagine Facebook tipo “Mugugni del Comune di Chiavari”, “Mugugni del Comune di Lavagna”, “Mugugni del Comune di Sestri Levante” e via di questo passo fino ad arrivare a pagine mugugnose di comuni così piccoli che, se si incontrassero tutti gli abitanti nel bar del paese per parlare di qualche magagna che affligge il loro territorio, farebbero prima e meglio. Ma invece no…

Cosa sono le pagine dei mugugni? come accennato prima, sono gruppi aperti dove, previa iscrizione, ogni facente parte di quel gruppo può scrivere un post per comunicare qualcosa che che secondo lui non va bene, un problema, un pericolo, un disservizio. Quello che vi pare, insomma. In un mondo ideale, dovrebbe poi accadere che, l’Amministrazione di quel Comune, imbeccata da non si sa chi (il passaggio mi è ancora oscuro), sul malcontento palesato dal cittadino social, dovrebbe prendere immediati provvedimenti e risolvere in quattro e quattr’otto il problema e ristabilire l’ordine delle cose. Scusate, ma mi scappa da ridere.

Ecco cosa accade invece nella realtà -triste- dei fatti. Il nostro utente Facebook scrive il suo sacrosanto post mugugnone, viene pubblicato, e fin qui tutto bene; peccato solo che poi, essendo in democrazia e vivendo nella più totale libertà di pensiero e parola (anche se  io ad alcuni…ok, sì lo ammetto: ad un bel mucchio di gente, io gliela revocherei questa libertà) dietro al post si formerà un codazzo infinito di commenti, alcuni (pochi a dire il vero) sensati e attinenti, altri (la maggior parte) campati per aria e buttati nel mucchio giusto per fare un po’ di inutile polemica.

Quindi si parte da, facciamo un esempio (tra l’altro l’argomento è gettonassimo da queste parti) “padroni maleducati che non raccolgono i bisogni dei loro cani”:

-“la colpa non è dei cani, ma dei padroni” voto 10: il commento è attinente, educato nei termini, sintetico. Niente da dire: ayeah, continua così!

-“però quando i cani erano in mezzo alle macerie a cercare le vittime e i feriti, vi facevano comodo, eh? Ipocriti che non siete altro” voto 2: cosa gli vuoi dire? di sensato e non offensivo, intendo… Utilizza un concetto di per sé più che corretto e condivisibile (sai quanti “like” ci tiri fuori?)per portare avanti una polemica fine a se stessa; sterile e puerile, nel cui tranello, manco a dirlo, cascheranno a frotte.

Vive male questa persona, sicuramente. Verrebbe da andarlo a cercare l’acido commentatore, per portargli una parola di conforto, per dimostrargli che al mondo co sono anche persone buone, che non ce l’hanno tutti con lui, e che può stare tranquillo. Che andrà tutto bene.

Sarebbe un mondo infinitamente migliore e semplice se la gente trombasse di più: sai quante frustrazioni troverebbero il loro sfogo senza per forza di cose dover aggredire, insultare, polemizzare?…Ma niente, a tante persone piace così. Protetti dal loro (noiosissimo, tra l’altro)profilo Facebook, passano il tempo a straparlare, piuttosto si danno torto da soli, pur di assecondare la sindrome che li affligge: la sindrome del bastian contrario. Ma che due castagne!!

Uscite, state alla luce del sole che fa bene, oltre che all’umore, anche alla produzione della vitamina D, così vi vengono le ossa forti, fate il pieno di ossigeno e poi ne riparliamo… E se ancora non vi è passata la voglia di mugugnare a vanvera, andate a comprarvi un dolcetto, una pasta, un gelato così tenete impegnate bocca e mani. Sarete disinnescati e innocui come un petardo bagnato.

Però devo fare una confessione: io mi diverto da morire a leggere tutti i commenti dei post dei Mugugni: sono delle scatole cinesi, commenti che generano commenti, che vengono commentati con altri commenti e via così, di polemica in polemica, fino a quando non si è perso completamente di vista l’argomento principale. Per la serie “stiamo litigando come matti disperati, ma perché lo stiamo facendo? Comunque e continuiamo a farlo perché ormai non possiamo più fermarci”. E io me la rido a crepapelle.

Lo so dovrei abbandonare tutti questi gruppi, ma ancora non ce la faccio, forse sono la reincarnazione di una portinaia, o molto più realisticamente una curiosa pettegola impenitente, però è più forte di me: io quando vedo un qualsiasi commento che comincia con “non per far polemica ma…” sento un brivido corrermi lungo la schiena, e più i commenti sono trash e inutili e più la loro lettura si fa goduriosa.

Aaaahhh, ti amo genere umano! Ci siamo autoproclamati razza evoluta, ma in realtà siamo ancora indietro come il sedere dei macachi…Detto questo vi saluto, e che il mugugno sia con voi, sempre.  Quindi se proprio non riuscite a placare i vostri animi in nessun altro modo, dateci dentro, tanto, come si dice dalle mie parti: è gratis.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...